Home
Piemondo
Notti bianche nei beni del FAI in Piemonte SERE FAI D’ESTATE PDF Stampa E-mail
Manifestazioni

Aperture straordinarie, concerti e aperitivi dal tramonto a mezzanotte per la grande festa dei beni della Fondazione  sabato 10, 17 giugno e 1° luglio al Castello e Parco di Masino, Caravino (TO), sabato 10, venerdì 16 e sabato 17, venerdì 23 e sabato 24, venerdì 30 giugno e sabato 1° luglio al Castello della Manta (CN)

Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?
William Shakespeare, “Romeo e Giulietta”


Anche nel 2017 il FAI – Fondo Ambiente Italiano organizza le Sere FAI d’Estate, la grande festa dei beni della Fondazione, che quest’anno, per la seconda edizione, coinvolge 16 proprietà aperte straordinariamente in notturna. Oltre 60 gli appuntamenti in calendario, che si svolgeranno dal 9 giugno al 2 luglio e che consentiranno ai visitatori di scoprire i luoghi d’arte e natura del FAI in via eccezionale dal tramonto a mezzanotte. Tra questi, il Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), che ospiterà la manifestazione sabato 10, 17 giugno e 1° luglio, e il Castello della Manta (CN), dove le notti bianche saranno sabato 10, venerdì 16 e sabato 17, venerdì 23 e sabato 24, venerdì 30 giugno e sabato 1° luglio.
Novità di questa edizione sono i concerti e le performance musicali a cura degli studenti di 11 conservatori italiani, possibili grazie alla coordinazione artistica del maestro Pasquale De Rosa.

Il Castello e Parco di Masino apre per un percorso libero all’interno e all’esterno del bene, fino al labirinto,

Leggi tutto...
 
ISOLE BORROMEE PDF Stampa E-mail
Parchi, giardini ed orti botanici

Il profumo delle Daphne e il bianco delle magnolie per accogliere, dal 24 marzo, gli ospiti dell’Isola Madre

Mancano pochi giorni, anzi poche ore, alla riapertura alle visite dell’Isola Madre, il gioiello verde dei Principi Borromeo sul Lago Maggiore.

Il 24 marzo, ad attendere i visitatori saranno i colori ed i profumi delle fioriture di due nuove meraviglie verdi, che si sono aggiunte alle presenze consuete di stagione, ovvero alle Camelie e ai Rododendri che animano con i loro colori i giardini sia dell’Isola Madre che dell’Isola Bella.
Gianfranco Giustina, responsabile dei giardini delle isole, ha voluto profumare la primavera dell’isola effettuando una piantumazione massiccia di una Daphne assolutamente particolare.
Si tratta della Daphne bholua 'Peter Smithers', frutto della personale selezione di Sir Peter Smithers, il diplomatico inglese che amava la natura e il giardinaggio e che sul Lago aveva creato uno dei più interessanti giardini.

Leggi tutto...
 
Frittelle di dente di cane (tarassaco) PDF Stampa E-mail
Ricette piemontesi

Frittelle di foglie di dente di cane (tarassaco)

Ingredienti per 4 persone:

grammi 500 di piccole foglie primaverili di dente di cane (tarassaco)

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Marzo 2017 10:46
Leggi tutto...
 
INSALATA MISTA DEGLI ORTOLANI DELLA VALLE DEL TANARO PDF Stampa E-mail
Ricette piemontesi

Ingredienti (per sei persone):

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Marzo 2017 10:45
Leggi tutto...
 
Primavera a tavola PDF Stampa E-mail
Le stagioni in cucina

La primavera, si sa, è anche la stagione delle frittate, la frittata di asparagi e la frittata di Robiola, fatte approfittando delle belle e buone erbe che crescono nell'orto e nei campi e con i formaggi più freschi, e le frittelle di ortiche o le originali frittelle di  sambuco.

Piatto tipico invernale-primaverile sono le "Cabiette", tipico della zona di Bardonecchia in Val di Susa. E' un primo piatto piuttosto insolito, a base di patate crude grattugiate, cipolle, farina di segala, ortiche (ideali da cogliere in primavera quando sono giovanissime), formaggio magro e uova.

Anche i "Capunet " sono un piatto primaverile, molto gustoso e piuttosto raro. Ci sono due tipi di Capunet in Piemonte: quelli di Alba consistono in fiori di zucca riempiti carne lessata o arrostita, salame cotto, prezzemolo, aglio, uova e parmigiano e poi fritti in burro; quelli di Vercelli, invece, anzichè del fiore di zucca sono avvolti in foglie di cavolo appena scottate e contengono anche riso lessato.

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Marzo 2017 10:38
Leggi tutto...
 
RABATON VERDI PDF Stampa E-mail
Ricette piemontesi

Ingredienti (per sei persone):

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Marzo 2017 10:45
Leggi tutto...
 
NOVITA' - MANIFESTAZIONI 2017 PDF Stampa E-mail
Manifestazioni

Novità:

sono on line le manifestazioni che si terranno in Piemonte nel 2017: fiere, mostre mercato, sagre e tanto altro

Ultimo aggiornamento Mercoledì 08 Febbraio 2017 10:46
 
Valsusa PDF Stampa E-mail
Torino e Valli

In Val Susa alla scoperta dei tesori dell'arte e della natura
Sant'Antonio di Ranverso / Rivoli / Avigliana / Sacra di San Michele / Novalesa / Condove / Susa / Exilles / Chiomonte / Salbertrand / Oulx / Sauze d'Oulx / Cesana / Claviere / Bardonecchia

Ultimo aggiornamento Mercoledì 25 Gennaio 2017 16:59
Leggi tutto...
 
Torino e le sue valli PDF Stampa E-mail
Torino e Valli

Torino ha sempre avuto un ruolo fondamentale nella storia italiana ed europea. In questa città si sono sviluppate l'industria automobilistica ed elettrica, le telecomunicazioni, l'aeronautica, il cinema, la radio e la televisione. Tuttora Torino si sta sviluppando nel solco della sua nobile tradizione, proiettandosi verso il nuovo millennio con l'organizzazione delle Olimpiadi Invernali 2006.

Il centro storico è ricco di monumenti che ne ricordano gli oltre duemila anni di storia: le Porte Palatine della romana Augusta Taurinorum, il quattrocentesco duomo di San Giovanni che custodisce la Sindone, la barocca chiesa di San Lorenzo, il Palazzo Reale dei Savoia, la Basilica di Superga, la Mole Antonelliana (uno dei più alti edifici in muratura d'Europa), il Museo Egizio, secondo solo a quello del Cairo in Egitto.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 25 Gennaio 2017 16:57
Leggi tutto...
 
Susa PDF Stampa E-mail
Torino e Valli

Provincia di Torino
Altitudine m 503
Denominazione abitanti: segusini

Col suo nome si denomina valle in cui è adagiata, attraversata dalla Dora Riparia; è luogo in cui convergono gli itinerari storici transalpini dei Moncenisio e del Monginevro: è la geografia che la costituì 'chiave d'Italia' e ne impresse il destino. In origine celtica, fu poi romana e di quel tempo resta ancora l'intelaiatura urbanistica. E’ caratterizzata dal Rocciamelone m 3538, monte ritenuto, nel medioevo, il più alto delle Alpi.

MONUMENTI

Ultimo aggiornamento Mercoledì 25 Gennaio 2017 16:56
Leggi tutto...
 
Pievi romaniche PDF Stampa E-mail
Itinerari

 


Un giro nel Monferrato: itinerario delle pievi romaniche

Itinerario: S. Secondo di Cortazzone / S. Nazario di Montechiaro / S. Lorenzo di Montiglio / Abbazia di Vezzolano

Ultimo aggiornamento Venerdì 02 Dicembre 2016 11:06
Leggi tutto...