Home Teatro, cinema, rassegne e festival CONTEMPORARY VOICES 2012 Festival di Drammaturgie contemporanee
CONTEMPORARY VOICES 2012 Festival di Drammaturgie contemporanee PDF Stampa E-mail
Teatro, cinema, rassegne e festival

Sostenuto da ALFA TEATRO - via Casalborgone 16/i, in collaborazione con:
SUDATESTORIE TEATRO RICERCA, COMPAGNIA DI TEATRO SPERIMENTALE, URZENE, MONICA SECCO - ARTEMOVIMENTO, DANIELA PACI – COMPAGNIA FLOC, AKESI PERFORMING, ARKE’, IL CERCHIO DI GESSO, OFFICINA PER LA SCENA, ASSOCIAZIONE CULTURALE SILLABE, PICCOLO TEATRO PER UOMINI DI LATTA

Dal 27 al 29 aprile, nell’ambito del festival di drammaturgie contemporanee CONTEMPORARY VOICES, organizzato da Alfa Teatro in collaborazione con le compagnie in cartellone, andranno in scena gli spettacoli dedicati alla danza:
IL PROGRAMMA:


Venerdì 27 Aprile 2012 ore 21.00
ARTEMOVIMENTO
presenta
due lavori coreografici:

VIAGGIO
PRIMA NAZIONALE
di Monica Secco
con Francesca Bovino, Sara Girardo, Marilena Converso, Michela Pessot, Micaela Monica Pirrone, Angelica Bevilacqua, Fabrizio Nunnari, Sara Capossele, Veronica Forioso.

Progetto per gli allievi del corso di formazione in danza d’autore.
“Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. Il viaggiatore ritorna subito.” José Saramago


SOTTO IL SOLE
PRIMA NAZIONALE
di e con Monica Secco.
Una suggestione. Una fusione fra immagine e materia, senza tempo, in continuo divenire.



Sabato 28 Aprile 2012 ore 21.00
DANIELA PACI – COMPAGNIA FLOC
presenta
STUDIO SULLA FARFALLA
scenografie Studio gaga
musiche Eric Satie , musiche tradizionali della Mongolia, Karen and the kids
arrangiamenti Fabio Viana
Costumi Ornella Ru
voce Alessio Maria Romano
danza la compagnia floc
durata 20 minuti

La farfalla non vive per morire vive unicamente per amare.
Simbolo della brevità della vita.
La ricerca di un messaggio o di una risposta alla domanda “perché vale la pena vivere?”.
La risposta in danza e' che vale la pena vivere.
La rigenerazione del movimento e il suo esaurirsi per nutrire altri luoghi dell'anima. Il cerchio, la profondità del coinvolgimento emotivo, lo spazio, la sincerità dell' intenzione, fanno da leit-motiv di una narrazione vestita dalla semplicità di una danza cruda e necessaria.
Liberamente tratto da “Farfalle e le stagioni della vita” di Hermann Hesse.
La farfalla, la trasformazione, la crisalide.
Con il sostegno di Belfioredanza e Maria Cristina Fontanelle
e grazie alla residenza presso Bella Hutter Torino.


Sabato 28 Aprile 2012 ore 22.00
AKESÌ-PERFORMING
presenta
VARIA A SECONDA DEL TEMPO
Referenti del progetto Iunia Bricca e Roberto Costa Augusto
Interpreti Iunia Bricca e Eleonore Geneve Gerbelle
Musiche Apparat, Ellen Allien
Durata circa 14 minuti

La nostra idea nasce da uno studio sulla relazione tra la variazione del tempo e della temperatura. I nostri corpi reagiscono alle variazioni climatiche con sensazioni differenti e quindi anche con dinamiche differenti, rapportate al movimento, alla postura e alla gestualita´. Tema centrale e' il calore come trasferimento di energia tra due corpi, quando il calore è associato ad una variazione di
temperatura prende il nome di calore sensibile. "Il corpo ha una certa temperatura, ha una certa energia interna, acquista energia, cede energia". Il calore è definibile come "energia in transito", non come "energia posseduta da un corpo"; esso viene "scambiato" tra due corpi e non "posseduto" da un singolo corpo. Danzando, il nostro intento sara´quello di produrre calore, per poi lasciarlo libero di circolare attraverso la nostra pelle e i nostri respiri.
Domenica 29 Aprile 2012 ore 18.00

ARKE’ DANZA
presenta
IL TEMPO E LE PAROLE
PRIMA NAZIONALE
Kronos e Kairos
Il tempo cambia le parole, le parole cambiano nel tempo.
Ciò che è arcaico può essere contemporaneo?
Il barocco può essere attuale?
Un diverso può essere alieno?
Ciò che è diverso è incomprensibile?
Esiste un tempo per la luce ed un tempo oscuro?
Esiste un tempo in cui le parole sono diverse o opportune?
Gli antichi greci avevano 2 parole per il tempo:
Kairos è una parola che significava “momento opportuno” o “tempo di Dio”
Kronos definisce il tempo logico e sequenziale.
Kairos e’ un “tempo nel mezzo”, un momento di un periodo di tempo indeterminato nel quale “qualcosa di
speciale” accade….

La performance di Arkè attraverserà epoche e stili differenti alla ricerca di un “tempo speciale” utilizzando diversi metodi espressivi, quali la parola, la danza e l’arte del movimento.

Interverranno personaggi umani ed “alieni”, appartenenti a luoghi ed epoche lontane, ma estremamente vicine ed attuali…

COSTO UNICO € 8,00

INFO E PRENOTAZIONI: Alfa Teatro, Via Casalborgone, 16/I