Home Itinerari Via del Barolo
Via del Barolo PDF Stampa E-mail
Itinerari

Itinerario: Diano D'Alba / Grinzane Cavour / Gallo D'Alba / Fontanafredda / Serralunga D'Alba / Monforte D'Alba / Castiglione Falletto / Barolo / La Morra / Verduno / Roddi

Questo itinerario si svolge sulle colline dove nasce uno dei più famosi vini del mondo, il Barolo, vanto del Piemonte. Siamo nelle Langhe più conosciute, dolci pendii ricoperti di vigne e noccioleti, veri e propri anfiteatri naturali, dove il recente sviluppo dovuto alle attività enologiche convive con tradizioni antichissime.

 

 

Il percorso parte da Alba in direzione di Diano D'Alba, seguendo una piacevole strada panoramica. Il paese, col suo interessante castello, introduce il visitatore nella terra dei vini.

Si prosegue in direzione di Grinzane Cavour, sede di un maestoso castello del 1200, dove Cavour soggiornò a lungo e che oggi ospita l'Enoteca Regionale, una raccolta di materiale etnografico e, da qualche anno, il prestigioso Premio Letterario "Grinzane Cavour".

Scendendo a valle si attraversa Gallo D'Alba, un grazioso borgo famoso per la produzione del torrone.

A questo punto ci si sposta alla volta di Serralunga D'Alba, costeggiando località Fontanafredda, una famosa tenuta che ospitò gli incontri del re Vittorio Emanuele II e della Bela Rosin. A Serralunga, alto sul colle in posizione panoramica, sorge il castello Falletti di Barolo, oggi proprietà dello Stato e aperto alle visite al pubblico. La costruzione è un notevole esempio di fortezza medioevale, attorno al quale, seguendo un sviluppo ad anelli concentrici, è stato costruito il paese.

Oltre Serralunga, si prosegue verso sud in direzione di Monforte D'Alba, percorrendo splendide strade panoramiche nel cuore della Langa del Barolo. Dopo una breve visita al centro storico, si torna in direzione di Alba, facendo sosta a Castiglione Falletto, altro luogo di produzione dei grandi vini della zona, nel cui centro storico sorge un pregevole castello.

Tappa successiva Barolo, paese da cui prende il nome il famoso vino. Nel borgo si erge il Castello Comunale Falletti di Barolo, di origini antiche, ma ristrutturato nell'Ottocento; all'interno si possono visitare gli appartamenti arredati con mobili d'epoca, gli appartamenti dove soggiornò Silvio Pellico e la Biblioteca storica. Il castello ospita inoltre una scuola alberghiera ed è sede del nuovissimo WiMu - Wine Museum, il museo del vino.

Da Barolo si arriva a La Morra, dal cui belvedere si può ammirare uno splendido colpo d'occhio sulle Langhe.

L'itinerario si conclude in direzione di Alba, attraversando prima Verduno, con il suo castello settecentesco, quindi Roddi, anch'esso sede di un pregevole castello.

 

 

Indirizzi utili:

Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero
Piazza Medford 3, Alba. Tel. 0173-362807 - 35833

Enoteca Regionale del Barolo
Barolo, tel. 0173-56277

Enoteca Regionale Piemontese
Grinzane Cavuor, tel. 0173-262159

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Settembre 2017 16:36
 

Articoli correlati

Scorci del Piemonte

nonna_d.jpg

Chi c'è on line

 147 visitatori online