Home Itinerari Cittarte
Cittarte PDF Stampa E-mail
Itinerari


Città d'arte a porte apertewww.provincia.torino.it


Presentazione

Un’ottantina di Comuni quest’anno apriranno le loro porte per l’ottava edizione di “Città d’Arte a Porte Aperte”.
Un’edizione arricchita, dopo la sperimentazione avviata nel 2003, da nuovi percorsi tematici che evidenziano il patrimonio storico-culturale, le peculiarità e l’offerta turistica del territorio. Un territorio, quello della provincia di Torino, dove la storia la fa da padrona, immerso nella splendida cornice delle Alpi, che aiuta a riscoprire località che riservano, anche al turista più esigente, tesori d’arte e di cultura. Così, in Valle di Susa, sarà possibile visitare cinque città d’arte lungo la “Via Francigena”, la via che nel Medioevo portava i pellegrini verso Roma passando dal Moncenisio.
La visita del Canavese riguarderà invece le testimonianze medievali nelle città dell’“Itinerario Arduinico”, i luoghi dove il condottiero Arduino fu incoronato re d’Italia a Pavia nel 1002.
Anche spostandosi dalla Valle di Susa e dal Canavese si potrà “visitare” la storia. Il percorso tematico “Fortezze”, per esempio, propone un salto nel passato, nei luoghi dove le guerre tra francesi e piemontesi hanno lasciato imponenti eredità architettoniche.
Altri due percorsi attraverseranno le località della provincia in cui sono disseminate le “Dimore Reali e i Castelli”, le “Abbazie e le Certose”, per tornare ai tempi di principesse e cavalieri.
Per chi non si accontenta solo degli splendori architettonici lasciati dal passato ma vuole riassaporarne l’atmosfera, l’itinerario “Rievocazioni Storiche” proporrà le rappresentazioni in costumi d’epoca in diverse città d’arte.
Studiato ad hoc per coloro che non rinunciano mai alla vista di un bel paesaggio, “Città d’Arte & Natura” è l’itinerario che consente al turista di godere dei tesori artistici alternandovi una passeggiata nel verde.
Da segnalare le tre “Città d’Arte Olimpiche”, (protagoniste durante i Giochi Invernali del 2006) e la rinnovata presenza dei “Percorsi Letterari” (nati per rafforzare il legame tra le città d’arte e i loro poeti) e dei “Paesi Dipinti”, i cui muri rappresentano vere e proprie pinacoteche all’aperto. Un assaggio di ciò che offre ogni itinerario sarà possibile domenica 18 aprile a Carmagnola dove, dalle 10 alle 19, una trentina di comuni presenteranno la propria città d’arte e le proprie manifestazioni. La piazza in cui saranno allestiti i gazebo delle Pro Loco e dei Comuni sarà animata da gruppi folkloristici, gruppi storici e dal coro dei “Ragazzi del 2006”.

 

Informazioni

ATL Torino e Area Metropolitana
http://www.turismotorino.org
E.mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
tel. +39-0118612639
 

Indirizzi utili:

Turismo e Sport
Torino

Via Maria Vittoria, 12
tel. +39 011 861 2645/2639/2623
Fax +39 011 861 2147/2428

ATL  Torino e Area Metropolitana
Torino: P.za Castello, 161
tel. +39 011 535181/535901
Fax +39 011 530070
Stazione FS Porta Nuova
Aereoporto Internazionale di Caselle

ATL Valli di Susa
del Sangone e di Pinerolo
Pinerolo: Viale Giolitti, 7/9
Tel. +39 0121 794003
Fax +39 0121 794932
Susa: Fraz. S. Giuliano
Tel. +39 0122 623785/867/866

Canavese 
 Valli di Lanzo

 Corso Vercelli 1, Ivrea
Tel. +39 0125 618131
Fax: +39 0125 618140
Lanzo Torinese: Via Umberto I, 9
Tel. +39 0123 28080
Fax: +39 0123 28091

Informazioni su internet

Provincia di Torino
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ATL Torino e Area Metropolitana
http://turismotorino.org/
E.mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ATL Valli di Susa
del Sangone e di Pinerolo
Pinerolo 
http://www.montagnedoc.it/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ATL Canavese e Valli di Lanzo
http://www.canavese-vallilanzo.it/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Informazioni tratte da pubblicazioni a cura della Provincia di Torino