Il lago Maggiore PDF Stampa E-mail
Verbano, Cusio, Ossola

E' il più occidentale dei laghi prealpini; le sue acque scorrono a 193m di altitudine, la sua superficie è di 212 kmq, la lunghezza è di 65Km, la larghezza massima è di 12Km nel golfo Borromeo, la sua profondità massima è di 372m. Possiede un altro nome: Verbano.
Di origine glaciale occupa un solco che arriva alla valle del Ticino; tale fiume entra a nord entra a nord a Magadino e ne esce a Sesto Calende.


Ha come immissari anche il Toce che scende dalla valle d'Ossola e trascina con sé le acque del lago d'Orta e il Tresa, emissario del lago di Lugano.
La riva occidentale appartiene al Piemonte (Novara, Verbano-Cusio-Ossola), quella orientale alla Lombardia (Varese), quella più settentrionale appartiene al Canton Ticino (Svizzera). Il clima mite, in tutte le stagioni, fa si che una vegetazione di tipo mediterraneo cresca rigogliosa ovunque, nei giardini rivieraschi ci sono piante esotiche anche di rara specie. Dal momento che la strada costiera è sempre molto trafficata e offre vedute solo parziali è consigliabile girarlo in battello.
Per quanto riguarda i centri del Piemonte si segnalano: Arona, Cannobio, Pallanza, Stresa e naturalmente le isole Borromee.
Arona è un grosso centro commerciale dominato dal Colosso di san Carlone: gigantesca statua alta 23 metri (più il basamento), raffigurante san Carlo Borromeo, cardinale arcivescovo di Milano che si

distinse per l'autorità con cui ristabilì la disciplina nella Chiesa e per il generoso coraggio dimostrato nella peste del 1576.


Cannobio è quasi al confine con la Svizzera e possiede numerosi edifici antichi tra i quali il santuario rinascimentale della Madonna della Pietà.
A 3Km dal centro (in direzione Malesco) si trova l'Orrido di sant'Anna: un precipizio scavato dal torrente Cannobino.
Pallanza è una località di villeggiatura con numerose ville con vasti parchi. Sulla strada per Intra si trova villa Taranto: un vastissimo parco che racchiude in vari giardini botanici ben 20000 specie di piante.
Stresa è un altro centro turistico importante e posto vicino al Mottarone, centro sciistico, dal quale si vede un immenso panorama che spazia per buona parte del lago e per il massiccio del Monte Rosa. Poco fuori da Stresa (in direzione Arona) si trova Villa Pallavicino: una residenza nobile con un ricchissimo giardino zoologico.
Le isole Borromee prendono il nome dai principi Borromeo che le possedevano già nel XII secolo. In tutto sono 5 isole e la più importante è sicuramente l'Isola Bella. In essa si può visitare un bellissimo palazzo barocco, decorato con stucchi, arazzi e stucchi e molto suggestivo per le sue sale. Tra queste vanno sicuramente viste la Sala delle Medaglie,  il Salone d'Onore, la Galleria degli Specchi, le sale sotterranee a "grotta" rivestite di sassi di diverso colore. Tra le altre isole si segnala l'Isola dei Pescatori (di sapore "primitivo"), e l'Isola Madre molto ricca di vegetazione di svariate specie.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 07 Aprile 2010 16:40
 

Scorci del Piemonte

via fulvia.jpg

Chi c'è on line

 96 visitatori online