Home Ricette piemontesi La Paniscia o Panissa
La Paniscia o Panissa PDF Stampa E-mail
Ricette piemontesi

LA "PANISCIA" NOVARESE O LA "PANISSA" VERCELLESE ?

La Paniscia di Novara
Vi proponiamo un piatto tipico della pianura novarese, a base di riso, uno dei prodotti più famosi del Piemonte.


Ingredienti per 4 persone :

* gr. 360 di riso
* gr. 50 burro
* gr. 50 di lardo
* gr. 70 di cotenne di maiale
* 1 salame
* gr. 200 di fagioli freschi borlotti
* 1 cipolla
* 1/2 cavolo verza
* 1 carota
* 1 gambo di sedano
* 1 cucchiaino di salsa di pomodoro
* 1 bicchiere di vino rosso
* sale e pepe


Lavare e fare a pezzi tutte le verdure (meno la cipolla) e le cotenne, metterle in pentola con 2 litri di acqua salata, lasciandole bollire per quasi 3 ore.
Poco prima che le verdure abbiano finito di cuocere, fare un soffritto in una casseruola con il lardo tritato, la cipolla affettata sottile, metà del burro e il salamino sbriciolato.
Rosolare un po' e poi aggiungere il riso, mescolare e aggiungere il vino.
Quando questo è evaporato, abbassare un po' la fiamma e aggiungere, poco a poco, tutto il brodo con le sue verdure, fino a completa cottura del riso. Spento il fuoco, mescolare nel risotto il rimanente burro e spolverizzarlo di pepe, senza aggiungere formaggio (così... vuole la tradizione....)

Tempo di preparazione : 3 ore circa


La "Panissa" vercellese
E' la versione vercellese della "paniscia", dalla quale si differenzia per qualche ingrediente e per semplice pronuncia dialettale...
Ingredienti per 4 persone:

* gr. 400 di riso
* 1 noce di burro
* gr. 50 di lardo
* gr. 100 di olio di oliva
* 1 salamino
* 1/2 cipolla
* brodo di verdure varie
* gr. 300 di fagioli borlotti
* sale e pepe
* grana grattugiato
Come si può notare, mancano vino e cotenne, aumentano le dosi di riso e di fagioli, è presente l'olio di oliva ed il brodo è separato dalle verdure,ma preparato con le stesse della Paniscia, inoltre è richiesto il grana grattugiato.
Preparare un brodo di verdure e farvi cuocere insieme anche i fagioli.
Il procedimento è analogo al precedente: fare un soffritto di cipolla affettata, con lardo pestato e olio, in cui si fa imbiondire il riso : metterci quindi il salamino sbriciolato insieme ai fagioli e a poco brodo e, allorché questo è assorbito, cominciare ad aggiungere gradatamente il resto del brodo vegetale, fino a cottura.
Infine, sciogliervi il burro e servire con molto grana.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Gennaio 2011 16:44
 

Articoli correlati

Scorci del Piemonte

incisa.jpg

Chi c'è on line

 33 visitatori online