Home Tempo libero Manifestazioni 25 aprile con Castelli Aperti
25 aprile con Castelli Aperti PDF Stampa E-mail
Manifestazioni

Torna la tradizionale rassegna che quest’anno si arricchisce di nuovi siti da visitare. Un 25 aprile all’insegna della scoperta delle più affascinanti dimore storiche delle Province di Alessandria, Asti e Cuneo. E’ questa la proposta di Castelli Aperti, la tradizionale rassegna piemontese che giunta ormai alla 17ma edizione, promuove anche per il 2012 un fitto calendario di visite guidate che coinvolgono oltre un centinaio di beni storici ubicati sul territorio regionale.


Nonostante il periodo di crisi che attraversa la cultura a livello nazionale, Castelli Aperti riscontra un numero di visitatori sempre maggiore, a riprova della grande attrattiva che esercitano le dimore storiche che si costituiscono come un elemento identitario di un territorio, quello del Basso Piemonte, ricco di storia e cultura.

La rassegna offre diverse tipologie di visita che spaziano dai castelli veri e propri a palazzi, ville, torri, giardini, musei ed itinerari storici ed artistici. L’iniziativa continua a trovare sostegno dalle Province di Cuneo, Asti e Alessandria e dall’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte, grazie ai quali prosegue la sua opera di riscoperta culturale con il coinvolgimento sempre maggiore delle realtà locali. Infatti, anche quest’anno, l’iniziativa si è arricchita di nuovi aderenti.

Tra le novità della 17ma edizione, in provincia di Cuneo, entrano a fare parte del circuito il Museo della Ceramica e il Museo della Stampa a Mondovì, il Museo Civico “A.Olmo” e la Gipsoteca “G. Calandra” a Savigliano, l’Ex collegio delle orfane a Saluzzo, la Torre Civica di Savigliano e l’Abazia San Costanzo al Monte e i Ciciu a Villar San Costanzo.

In Provincia di Alessandria le opportunità di visita aumentano grazie alla partecipazione del complesso e Museo di Santa Croce a Bosco Marengo, il Palazzo Labar a Villadeati, e la Torre di Merana

In Provincia di Asti aderiscono quest’anno il castello di Bubbio, il Palazzo Gazelli di Rossana (Cortili e Cantine) ad Asti, la Torre Civica ‘El Campanon’ a Nizza Monferrato e l’itinerario di visita di Castell’Alfero.

Castelli Aperti torna dopo il 25 aprile alle consuete aperture domenicali che si susseguiranno fino al 28 ottobre. Di seguito le strutture aperte in provincia di Alessandria, Asti e Cuneo per mercoledì 25 aprile.

Aperture mercoledì 25 aprile in provincia di Cuneo:

Complesso Feudale Malingri a Bagnolo Piemonte, Castello Falletti di Barolo, Castello e Parco del Roccolo di Busca, Castello di Castellar, Castello dei Principi di Acaja di Fossano, Castello Reale di Govone, Castello di Grinzane Cavour, Castelli Tapparelli d'Azeglio di Lagnasco, Castello della Manta di Saluzzo, Castello di Magliano Alfieri, Castello di Mombasiglio, Castello dei Solaro a Monasterolo di Savigliano, Castello dei Caldera di Monesiglio, Castello di Monticello d'Alba, Castello di Prunetto, Castello e Parco di Racconigi, Castello di Roddi, Castello Marchesi Incisa di Camerana a Sale San Giovanni, Castello Marchesi del Carretto a Saliceto, Castiglia a Saluzzo, Castello di Sanfrè, Giardino Botanico di Villa Bricherasio, Museo Civico di Palazzo Traversa a Bra, Filatoio di Caraglio, Complesso Museale e Centro Studi G. Avena a Chiusa Pesio, Museo Mallé a Dronero, Museo della Ceramica e Museo della Stampa a Mondovì, Museo Storico Etnografico Augusto Doro nel Castello di Rocca De' Baldi, Museo Civico di Casa Cavassa e Casa Pellico a Saluzzo, Museo Civico “A.Olmo” e Gipsoteca “G. Calandra” a Savigliano, Palazzo Giriodi di Monastero, Palazzo Sarriod de la Tour a Costigliole Saluzzo, Cappella del Palazzo Marchionale a Revello, Ex Collegio delle Orfane a Saluzzo, Palazzo Taffini d’Acceglio a Savigliano, Torre Civica del Belvedere a Mondovì, Torre Civica a Saluzzo, Torre Civica di Savigliano, Villa Oldofredi Tadini e Villa Tornaforte a Cuneo, Palazzo Salmatoris a Cherasco, Castello Rosso a Costigliole Saluzzo, Abbazia di San Costanzo Al Monte e i Ciciu di Villar.

Aperture mercoledì 25 aprile in provincia di Asti:

Castello di Belveglio, Castello di Bubbio, Castello di Castell'Alfero, Castello di Castelnuovo Calcea, Castello di Cisterna d'Asti, Castello di Monastero Bormida, Castello di Piea, Museo Diocesano e Palazzo Mazzetti ad Asti, Museo dei Soffitti in Gesso del Castello di Moncucco, Palazzo dl Gusto a Nizza Monferrato, Palazzo Gazelli di Rossana ad Asti, Palazzo Pallavicini a Mombaruzzo, Torre Troyana ad Asti, Torre e Cappella dei Rivalba a Castelnuovo Don Bosco, Torre Civica di Nizza Monferrato, Torre Medevale a San Giorgio Scarampi, Torre dei Segnali a Viarigi, itinerario di visita di Castell’Alfero, itinerario d’arte di Costigliole D’Asti, itinerario di visita di Grazzano Badoglio, itinerario di visita dell’antico Borgo di Mombaruzzo, itinerario di visita di Nizza Monferrato, itinerario di visita di San Damiano d’Asti.

Aperture mercoledì 25 aprile in provincia di Alessandria:


Castello di Bergamasco, Castello di Camino, Castello dei Torriani e dei Bandello a Castelnuovo Scrivia, Castello di Cremolino, Castello Sannazzaro a Giarole, Castello e Parco di Morbello, Castello di Morsasco, Castello di Orsara Bormida, Castello di Piovera, Castello di Pozzolo Formigaro, Castello di Prasco, Castello di Lajone, Castello di Rocca Grimalda, Forte di Gavi, Giardini del Castello di Gabiano, Giardini di Villa Genova a San Salvatore Monferrato, Museo Civico Archeologico di Acqui Terme, Complesso e Museo di Santa Croce ad Alessandria, Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi a Casale Monferrato, Studio e Museo Didattico del Pittore Pellizza (visita non guidata) a Volpedo, Palazzo dei Conti Tornielli a Molare, Palazzo Labar a Villadeati, Torre di Merana, Torre di Novi Ligure, Torre di Terzo, Villa Ottolenghi ad Acqui Terme, Villa Scati a Melazzo, itinerario di visita di Viguzzolo, Tenuta del Castello di Grillano, Castello di Trisobbio.

Per conoscere le strutture in dettaglio, per informazioni sugli orari, turni di visita e costi dei biglietti  consultare il sito: www.castelliaperti.it o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , telefonare al 334 9703432.

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Maggio 2012 10:35