Home Natura
Natura
Il Parco del Ticino PDF Stampa E-mail
Parchi, giardini ed orti botanici

Il Parco della Valle del Ticino è stato istituito nell’agosto del 1978, ed è stato il primo parco fluviale europeo. Esso è ubicato nella provincia di Novara e scorre lungo i comuni di: Castelletto sopra Ticino, Varallo Pombia, Pombia, Marano Ticino, Oleggio, Bellinzago N.se, Cameri, Galliate, Romentino, Trecate, Cerano.

Il parco è costituito da una zona fluviale da un bosco (60%) e da terreni agricoli (40%).

Il Ticino scorre lungo una valle stretta tra colline moreniche ed alti terrazzamenti circondati da brughiere che si amplia, lasciando spazio alla pianura. Le correnti danno origine a rami secondari, che, non più alimentati, danno origine alle così dette lanche, sicuro rifugio di anatre e gallinelle d’acqua. 
Altra caratteristica del parco è la presenza di fontanili e  risorgive, siti in cui l'acqua mantiene temperature pressoché costanti dando luogo a vegetazioni ricche e rigogliose tutto l'anno (di qui la tradizione della marcite: tipiche coltivazioni prative della zona).
L’attuale bosco di latifoglie è costituito da farnie, carpini e olmi, piante tipiche dell’antica foresta padana, oltre a piante infestanti come le robinie. Il coniglio selvatico, la lepre comune, la volpe, il riccio; il germano reale, l’airone cinerino, la gallinella d’acqua, il fagiano comune e, tra i pesci, il cavedano, il luccio e l’alborella sono tra le presenze più rappresentative dell’area protetta.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Marzo 2012 17:57
Leggi tutto...
 
Riserva della Torre di Buccione PDF Stampa E-mail
Parchi, giardini ed orti botanici

LA RISERVA DEL COLLE DELLA TORRE DI BUCCIONE

Questa riserva si estende per 15 ettari ed è un fitto bosco di castagno. La torre medioevale è un'imponente costruzione di 30 metri documentata a partire dal 1200 che si erge sulla sommità dell'omonimo colle e che era un tempo parte di un antico castello. Dalla sua cima si gode un suggestivo panorama del lago e del massiccio del Monte Rosa. La Torre, recentemente restaurata è raggiungibile a piedi, dopo una passeggiata di 15 minuti, dalla provinciale di Gozzano - Miasino.

Ultimo aggiornamento Venerdì 21 Maggio 2010 10:23
Leggi tutto...
 
I fiori protetti del Piemonte PDF Stampa E-mail
Natura

per gentile concessione di Guido Nigrelli,
articolo pubblicato su Piemonte Parchi e sul suo sito personale: NaturaWeb
(produced by NaturaWeb) 

La natura offre talvolta aspetti apparentemente insignificanti: un piccolo fiore, ad esempio. Durante la primavera la natura sembra esplodere tumultuosamente mettendo in evidenza uno dei numerosi aspetti che qua e là ci offre e che, a volte, passano inosservati: la vegetazione che ci circonda, nelle sue forme variegate ed i suoi rutilanti colori. All'interno di questo "mondo verde", vi sono però alcune specie la cui presenza sulla terra risulta molto scarsa e/o precaria.

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Ottobre 2020 14:55
Leggi tutto...
 
Una balena in Piemonte PDF Stampa E-mail
Natura

Questa pagina è tratta interamente da numero32, pubblicato sul  Sito Ufficiale Regione Piemonte


Testo di: Piero Damarco

Parlando di balene o di cetacei in genere viene subito da pensare alle immense acque oceaniche solcate da giganteschi e affascinanti mammiferi così come siamo abituati a vederli nei filmati. Oppure torna alla mente l’epopea delle baleniere cantata da Melville. Diventa così difficile immaginare che, un tempo, in Piemonte ci fossero le balene.

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Ottobre 2020 14:52
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 3